Anthonie van Leeuwenhoek è famoso soprattutto per avere migliorato il microscopio. Tuttavia, egli fece anche varie scoperte scientifiche. Ancora oggi, questo pioniere della scienza è ammirato per i suoi successi come inventore e ricercatore.

Microscopio

Anthonie van Leeuwenhoek nacque in una famiglia media. Vivevano all'angolo accanto alla Leeuwenpoort (Porta dei Leoni) di Delft; il suo nome (che significa Angolo dei Leoni) proviene di qui. Fin da quando era giovane, Van Leeuwenhoek era attratto dalle ‘verità invisibili del creato. Per poterle vedere, egli realizzò un microscopio che permetteva di ottenere ingrandimenti molto maggiori degli altri microscopi di quei tempi.

Spermatozoi

Van Leeuwenhoek non seguì una formazione scientifica. Voleva soltanto far venire a galla la verità, che secondo lui era stata posta dal Creatore nel creato. Egli scoprì ad esempio i globuli rossi del sangue, gli spermatozoi e la struttura a fasce delle fibre muscolari. Probabilmente fu anche il primo a scoprire i batteri.

Ammirazione

Van Leeuwenhoek inviò le sue scoperte alla Royal Society di Londra, un'associazione di prestigiosi scienziati. Acquisì quindi una maggiore notorietà. Morì a 91 anni, un'età eccezionale per quei tempi. ‘Qui giace la grigia scienza sepolta in Leeuwenhoek', è l'ultima frase dell'epitaffio scritto dal poeta Huibert Poot. È un chiaro segno dell'ammirazione che già i suoi contemporanei avevano per lui.

Cronologia »

Chiudere la timeline ×