Maarten Harpertszoon Tromp è forse il più importante eroe del mare della storia dei Paesi Bassi. In tempi di tensione internazionale e di diffusione dei commerci internazionali, egli servì a periodi alterni la navigazione commerciale e la marina. Iniziò come mozzo, e terminò la sua carriera con la funzione di comandante supremo.

Gli inizi

Figlio di un capitano, Maarten Tromp era destinato a diventare marinaio. A diciannove anni navigava giò sulla fregata del padre, l'Olifantstromp (proboscide di elefante). Forse il suo cognome viene proprio di qui ...

Nonnino

Tromp divenne timoniere, capitano, e infine ammiraglio. Nonostante gli intrighi politici nella direzione della Marina, e talvolta nonostante la mancanza di materiali adeguati, egli ottenne svariati successi. Tromp aveva una grande popolarità fra la gente comune, e il suo equipaggio lo soprannominò Bestevaêr, che significa ‘nonnino'.

In armatura

L'ultima azione di Tromp fu nel 1653, durante la Battaglia di Ter Heijde. Un tiratore lo colpì al cuore, e morì. Secondo la leggenda, le sue ultime parole furono: ‘Io ho agito, mantenete il coraggio'. I testimoni oculari affermarono tuttavia che egli morì sul colpo. La memoria di Tromp fu onorata con un ricco monumento funebre nella Chiesa Vecchia.

Cronologia »

Chiudere la timeline ×